Biancamaria Furgeri Titolo

Biancamaria Furgeri - biography

Biografia

Foto di B.M. FurgeriBiancamaria Furgeri (6 ottobre 1935), è nata a Rovigo, ha compiuto gli studi a Padova, Venezia e Milano. E’ stata allieva di Giuseppe Piccioli per il pianoforte, di Wolfango Dalla Vecchia per l’organo e la composizione, di Bruno Coltro per armonia, contrappunto e fuga, musica corale e direzione di coro,  di Giorgio Federico Ghedini e Bruno Bettinelli, ancora per la composizione.
Ha iniziato la carriera didattica a Ferrara e Padova; dal 1969 in poi è stata titolare della cattedra di armonia e contrappunto al conservatorio di Bologna. E’ stata direttrice del conservatorio di Rovigo.
L’attività compositiva più sistematica data dagli anni sessanta. A questo periodo risalgono i primi premi e riconoscimenti in concorsi italiani e stranieri (Magadino, Concorso internazionale di composizione organistica -Svizzera, 1963, 3° premio, con “Sonata per Organo; Treviso, Concorso nazionale di composizione pianistica - Italia, 1965 , con “Suite per Gioconda”).
Nel decennio successivo prevale l’attività  nel campo della composizione a scopi didattici. Sono frutto di questo periodo le tre pubblicazioni della serie “Piccoli Musici”, concepite come applicazione alla realtà italiana del metodo dello Schulwerk di Carl Orff.
Negli anni ‘70 riprende l’attività compositiva , dapprima con opere corali, poi con lavori da camera e orchestrali. Ottiene numerosi premi ed altri riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali: Varese (I° Premio al Concorso Nazionale di musica sacra, 1973 Con MESSA , per Solo, Coro misto e Organo; Ia esecuzione. Napoli 1977: esecutori: soprano Marika Rizzo, Coro polifonico di Napoli, Direttore Joseph Grima); Mannheim, (I° premio al Concorso internazionale G.E.D.O.K.1985 – con TRE EPISODI, per quartetto d’ archi. Prima esecuzione Mannheim 1985 esecutori: quartetto Erato di Basilea); Zurigo, (I° Premio al Concorso internazionale per compositrici 1987- con LEVIA, per  orchestra d’archi: Prima esecuzione Zurigo, orchestra “La Gioia International” Direttore Olga Geczy);  Treviso ( concorso Nazionale G. F.Malipiero, con “ANTIFONIE” per pianoforte e orchestra); Arezzo (Concorsi internazionali di composizione per coro 1974 con “DISCANTO”- ’75 con”VOCI DEL TEMPO” – ’84 con ”ALLOR DIRO’ LA DONNA MIA”- ’85 con “LA’ DOVE AUTUNNI E PRIMAVERE” – ’92 con “UN TENUE LUME” ); “Poznan" - Polonia - (Concorsi internazionali E. Wieniawski: nel 1985, con DUPLUM, per violino e pianoforte - e nel ‘90 con ERZAEHLUNG - finalista - per violino e orchestra d’archi).
 
Molte sue opere sono da lungo tempo inserite in repertorio da numerosi solisti e “ensemble” e sono state  registrate e trasmesse da vari enti  radiofonici (RAI, Deutscher Rundfunk, Österreicher Rundfunk, Radio Svizzera Italiana,Polish Radio, Radio Oasi ecc.).
Negli ultimi anni ha scritto con frequenza per il coro. In tale settore, infatti, sono giunti ulteriori riconoscimenti ( nel settembre 2002 è stata infatti vincitrice di una selezione internazionale promossa dalla Fondazione ”DONNE IN MUSICA” di Roma, per la composizione di un brano sacro (“ROSA RORANS”) da eseguirsi alla conclusione delle celebrazioni per il settimo centenario di S. Brigida di Svezia co-patrona d’Europa. (prima esecuzione in S.Pietro durante la conclusione delle cerimonie liturgiche, alla presenza del Papa).

Nel 2001 e nel 2006 ha ottenuto il I° premio al Concorso nazionale “CANTAR TRIESTE”, rispettivamente con “IL MARE CANTA” e “I MATTINI”.
Nel 2003 ha terminato di scrivere un nutrito gruppo di composizioni per coro femminile,  misto e per quartetto vocale, ora confluite in una raccolta dal titolo "CON ALI LIEVI" pubblicata da EurArte ; parte di tali brani è stata presentata e analizzata durante il convegno Europeo di studi corali “Seghizzi”  (Gorizia,  luglio 2003). Nel 2006 è risultata vincitrice del Premio Internazionale“Giordaniello” di musica sacra  a Fermo, con: “DITTICO SACRO” ( prima esecuzione  a Fermo, nel 2007; esecutori: Coro Polifonico “Città di Tolentino”, direttore Aldo Cicconofri ); nello stesso anno ha ricevuto a Venezia il premio “Inner Wheel” per la musica.
Nel 2007 due suoi pezzi corali sono stati premiati al Concorso nazionale di composizione corale di Vittorio Veneto.
Nel 2008  è stata invitata a scrivere una messa per coro, organo e strumenti per la chiusura delle celebrazioni lauretane,  durante la settimana internazionale di musica sacra di Loreto (Ia esecuzione Spoleto 2008).
Nel campo della musica da camera , sono ancora da ricordare, nel 2008 le “IMMAGINI DA UNA POESIA”,  per voce recitante, flauto, violino e violoncello, su testi di Gabriella Bianco, (Prima esecuzione Buenos Aires 2009) “DA LONTANI RICORDI”, per flauto, clarinetto e arpa, e “A DUE VOCI” per flauto e chitarra (Prima esecuzione Maccagno 2010; esecutori Frame Duo). E’ del 2009 “EL VIENTO DIJO” per pianoforte a quattro mani. Ultimamente ha scritto anche “LE PAROLE DEL VENTO” (2009), per pianoforte.
Alla fine del 2009 ha ricevuto l’ invito a  partecipare come compositrice,ad una manifestazione insieme musicale e pittorica nella quale vengono illustrati gli affreschi giotteschi della Cappella degli Scrovegni, per la quale ha scritto "L'AMATA" per flauto, clarinetto, clarinetto basso, violino, chitarra e pianoforte (Prima esecuzione Padova 2010; esecutori Ensemble Webern).
Ha scritto e scrive su commissione di Enti Musicali, di solisti e di complessi da camera, tra cui si ricordano in particolare:
 ENDAS -  Lombardia, per il I° Convegno nazionale delle donne compositrici: “IL CANTO SOGNATO” per flauto solo (Prima esecuzione, Milano 1989: flautista Anna Maria Morini, cui è anche dedicata la composizione).
TRIO DEBUSSY di Monaco di Baviera: “IMMAGINI FLUTTUANTI”, per flauto, viola e arpa (Prima esecuzione: Bologna 1990 : esecutori: Armos Ensemble ).
R. BONAGURI - ( “TRASPARENZE” per chitarra; Ia esecuzione Oslo - Norvegia - 1990, chitarrista R. Bonaguri ).
TEATRO DELLO SPECCHIO) 1990: (“PARABOLA”, per soprano, basso, voce recitante e organo. Prima esecuzione Castelfranco Veneto 1990: esecutori: F.Bisetto, C. Guiotto, H.A. Lamas, E.Bolzonello Zoia )
COMITATO ORGANIZZATORE DEL PREMIO  “MATILDE DI CANOSSA” 1991: (“CANTICO A MATHILDA”, per soprano, mezzosoprano e orchestra d’ archi; Prima esecuzione: S.Benedetto Po 1991; esecutori: M.P.Piscitelli, K.Litting, orchestra da camera di Mantova, direttore: Nicoletta Conti).
ORCHESTRA DA CAMERA “A. PEDROLLO”, Vicenza (“INTARSI” per orchestra d’ archi; I^ esecuzione Vicenza 1990; esecutori:Orchestra “A.Pedrollo” di Vicenza, Direttore: Marco Zuccarini).
TEATRO DEL GUERRIERO , Bologna (“MADRIGALE” per soprano e orchestra; I^ esecuzione: Bologna 1994: B. Vignudelli, Orchestra “Band is Woman” Direttore: Nicoletta Conti ).
COMPLESSO DA CAMERA “ KLANGFARBENMELODIE”, del teatro Comunale di Bologna. ( “PICCOLA CANTATA” su testi di R.M. Rilke, per  soprano, tenore, baritono e complesso strumentale; I^ esecuzione, Bologna : esecutori. M.Rasori, G. Caltagirone; M.Leoni,Strumentisti del teatro Comunale di Bologna, Direttore P. Veneri ).
FONDAZIONE  “DONNE IN MUSICA” (Roma), (“MAGDALENA FLOS SANCTITATIS” per organo; prima esecuzione. Roma – 2000; organista: Antonella Barbarossa ).
SUONODONNE - Milano: ( “QUASI UNA RAPSODIA” per pianoforte: I^ esecuzione Milano 2000: pianista: Esther Flückiger ).
CONCORSO PIANISTICO “PICCOLE MANI” – Perugia 2003: “OTTO PICCOLI PEZZI PER ILARIA”, per pianoforte (pezzi d’ obbligo al concorso “Piccole mani” 2003 ).
SOCIETA’ MUSICALE “F.  VENEZZE” – Rovigo 2004 ( “DEDICATO A UN SOGNO” per trio d’ archi; Ia esecuzione : Rovigo, ottobre 2004, in occasione dell’ ottantesimo anniversario di fondazione della Società: esecutori: Triodellarco, Venezia ).
CONSERVATORIO DI ROVIGO – 2004 – (“PROLOGO ED EPILOGO AD UNA LETTURA DANTESCA”, per coro, strumenti a fiato, pianoforte e percussioni. Ia esecuzione. Rovigo 2004. coro e strumentisti del Conservatorio di Rovigo. Maestro del Coro G.  Mazzucato, Direttore Luca Paccagnella).
COMITATO ORGANIZZATORE PER LE CELEBRAZIONI LAURETANE 2008 – ( “MISSA VIRGO MATER RADIOSA”, per coro misto e 4 voci, flauto , quartetto d’ ottoni e organo:  esecutori: cori riuniti di varie Nazioni, organista Marco Buscarini, direttore Giuliano Viabile ).
ENSEMBLE “WEBERN” 2009 – ( "L’ AMATA” - Scene dalla vita di Maria. Prima esecuzione: Padova marzo 2010. Esecutori. Ensemble Webern, Direttore: Luca Belloni).

Ha scritto anche pezzi didattici ed ha al suo attivo in questo campo diverse pubblicazioni inserite in raccolte pubblicate da Ricordi e Suvini-Zerboni.
Da molti anni dedica parte del suo tempo alla composizione di musica sacra e, più specificamente, liturgica.
Un altro campo al quale ha trovato modo di dedicarsi con divertimento e piacere, è quello delle elaborazioni di canti popolari. In questo settore ha collaborato attivamente con le Associazioni di Cori della Toscana, del Veneto e della Val D’ Ossola, che le hanno commissionato molti lavori.
 
Sue opere sono edite da Ricordi (Milano), Suvini-Zerboni (Milano), Edi.Pan (Roma), Zanibon (Padova), Bongiovanni (Bologna), Editio Musica (Budapest),  EurArte (Varenna), Editio Choris- Mundi  (Zwickau – Germania), Tongerverlag (Köln – Germania), Certosa-Verlag (Klein-Winternheim - Germania, e incise da “Teatro del Guerriero (Bologna), EurArte (Varenna), M.A.P. Musicisti Associati (Milano). E’ anche uscito recentemente un CD della casa EurArte, dedicato alla sua opera pianistica.
Una sua monografia, a cura di Renzo Cresti, è uscita per i tipi di Miano Editore, Milano.
Il Conservatorio di Bologna ,l'Accademia Filarmonica di Bologna, L’Accademia dei Concordi, Il Conservatorio di Rovigo e quello di Novara le hanno dedicato concerti monografici e seminari di studio.