Biancamaria Furgeri Titolo

Biancamaria Furgeri - biography

Composizioni

Elenco delle opere

Intarsi

INTARSI ( 1989 )
Per orchestra d’archi

Il brano vuol essere un omaggio all'espressività ritrovata: non vi si trovano dunque sonorità di tipo sperimentale,  bensì  vi è presente la volontà di dare spazio alla cantabilità degli archi. Il discorso procede per episodi e con temi che appaiono  come brevi frammenti di un pensiero in divenire.
Nella breve parte centrale  quattro parti soliste di violino  tracciano leggeri arabeschi  sonori sul tenue tessuto di accordi tenuti dei “tutti”, dando vita all'idea musicale che  forse più delle altre ha suggerito all'autrice il titolo del brano. Sono tuttavia da intendersi come veri e propri “intarsi” sonori anche i disegni intrecciati di linee che, più avanti, spingendosi sempre più verso l'acuto in una pagina di sempre crescente tensione emotiva , danno vita al “Climax” del pezzo dove, con  un’esplosione massima di energia, appare una splendente triade maggiore, qui posta a suggello del percorso di ricordo struggente del passato, che questo pezzo vuol  evocare. Da questo momento in poi inizia la fase discendente: il brano si spegne in un ultimo lungo episodio di sonorità lieve, per concludere con una intermittente  fascia di suoni staccati, tremoli, pizzicati e armonici. L'ultima apparizione, in pianissimo, della serie di accordi che aveva  preceduto il  punto culminante, si conclude riproponendo,  quasi inaudibile, la triade, che riappare ora come sfumata nel ricordo.

Da questo pezzo è nata “Erzaehlung”, per violino e archi, lavoro finalista al concorso internazionale “E. WIENIAWSKI” di Poznan, 1995

Il frammento ascoltato è l'incipit del brano.

Esecutori:
Orchestra d’archi “MILANO CLASSICA”
Maestro concertatore: Enzo Porta